La Cibrario non mi ha (ancora) querelato

Stamattina nella buchetta della posta ho trovato un talloncino verde indirizzato a me e ho subito pensato che finalmente la Feltrinelli si era decisa a contattarmi proponendomi di pubblicare 8 romanzi, e quello doveva essere senz’altro l’anticipo di 250mila euro dei diritti d’autore che avrei dovuto ritirare alle poste. Poi ho letto: deposito atti giudiziari e mi s’è gelato il sangue all’idea che la Cibrario, stizzita per le parole (non troppo carine) che le ho dedicato nell’ultimo Stop al televoto! abbia telefonato al suo avvocato per querelarmi. Così ho chiamato il mio avvocato (ancora non si laurea però è bravo con la favella, questo mi posso permettere) per preparare la difesa. Stiamo puntando sulla incapacità di intendere e volere della suddetta scrittrice e credo non avremo grandi difficoltà a dimostrarla in aula, considerata la prova regina di cui siamo in possesso, il famoso video in cui presenta il suo libro masticando (o succhiando) non si sa cosa, fino a svelarne tutti i particolari, compreso il finale. Sono andato alle poste a ritirare l’atto giudiziario e non era la querela della Cibrario, ma una multa di 178 euro per eccesso di velocità, in cui si dice che il conducente andava a 80 all’ora sulla strada a scorrimento veloce davanti casa mia. Non potevo essere io per 2 motivi. Primo io non vado mai a 80 all’ora, è una velocità che non mi appartiene. A 100/120 sì, ma a 80 che senso ha? Se devo andare a 80 vado a 50 e faccio prima. Secondo io la mia macchina non la guido da 2 anni e mezzo, da quando, cioè, ha preso la patente mia sorella; io la pago soltanto. Mia sorella ha vergognosamente tentato di accusarmi perché lei, a suo dire, non va mai veloce. “E poi è arrivata a te, mica a me!” Grazie al bip, la macchina è la mia a chi deve arrivare, agli amici di Maria De Filippi? C’è mancato poco che le assestassi un pugno in pieno viso per poi strapparle a vivo tutti quei suoi orripilanti piercing (a cui da qualche settimana si è aggiunta l’espansione del lobo, un buco di un cm di diametro nell’orecchio in cui c’ha ficcato una specie di caramella di plastica) è dark lei. Comunque al distretto dicono che è arrivata la voto dell’autovelox in cui alla guida si vede distintamente una donna. Adesso la signorina deve recarsi a dichiarare che era lei al volante e i 5 punti che dovrebbero togliere a me (ma stiamo scherzando?) li tolgono a lei, e forse pure 10 perché ha la patente da meno di 3 anni.  
Insomma hanno messo l’autovelox sulla strada di casa mia. Pare che molta gente si sia lamentata dell’estrema velocità raggiunta su quel rettilineo soltanto perché nell’ultimo anno sono morti una quarantina di ricci, un numero incalcolabile di gatti, qualche volpe, una signora che stava attraversando (giuro), e una ragazza che non ha dato la precedenza è stata scaraventata a terra, il motorino distrutto, ma lei portava il casco e sta bene. L’ubicazione del malefico rilevatore di velocità altrui è segreta e pare cambi sempre (ma si può fare? Non dovrebbero esserci i cartelli a segnalarlo?). Allora, in attesa delle almeno 15 multe che arriveranno a carico di mio padre (la macchina che guido io è intestata a lui), e dei 250mila euro della Feltrinelli (che a questo punto userò per pagarci le multe), da oggi in poi uscirò di casa 6 minuti prima e andrò a 49 all’ora. Questo si sa che fine farà, come tutti i miei buoni propositi.

53 commenti su “La Cibrario non mi ha (ancora) querelato

  1. Ah per la cronaca i soldi di feltrinelli e mondadori non sono ancora arrivati… in compenso è arrivata una multa perchè ho transitato in una strada che la serà alle 22 è chiusa… andata e ritorno ci ho tronsitato… quindi doppia…

    Se poi ci aggiungiamo che io ci transito dopo le dieci tutti i giovedi sera da circa un mese… andata e ritorno… possiamo dedurre che se la mondadori o la feltrinelli o chi altri voglia spedirmi soldi sarà meglio che lo faccia ora

  2. elena, a me è capitato con una volpe e un uccello, ti giuro. Volava allegramente e me lo sono ritrovato spiaccicato sul vetro, prima di scivolare a terra.

  3. MRC e perché mai dovrebbe darmi fastidio? E’ un modo come un altro per esprimere la propria opinione. Se qualcuno ha da dire qualcosa su un commento altrui può farlo in piena libertà (nei limiti della decenza), quindi non preoccuparti e fai pure.

  4. Hai presente quando nel tuo blog qualcuno commenta il commento di qualcunaltro? A me darebbe fastidio ma dato che é accertato che sei matto magari a te non frega niente quindi ci provo (visto che anche l’ultimo commento che vedo é di elanor e vorrei puntualizzare su una cosa detta da lei…): l’automobilista medio non é giovane e perennemento in ritardo, basta con queste generalizzazioni, le mancanze di buon senso e di capacità alla guida sono omogenenee per tutte le fasce d’età. Comunque sono d’accordo col resto del suo commento.

  5. matto, ma ti sei messo in ferie?? non scrivi niente questa mattina?

    mah! io aspettavo il tanto gradito momento dell’apertura del tuo blog per rallegrarmi la giornata prima di ore di studio e invece…

    sarai mica rimasto senza parole?!

    un saluto

    elanor

  6. zeroshin, pensa che l’automobile che lei sta lentamente distruggendo a suon di botte ovunque (non c’è un solo centimetro quadrato di carrozzeria integro) la dovrò pagare ancora per 3 anni.

  7. darkangel, considerando che pure miss pietà Cibrario è Feltrinelli, non mi vorranno mai. Mi dispiace per quello che è accaduto alle tue persone care. Certe volte non mi spiego come possa una casualità distruggere così tante vite. Questa cosa del satellitare non la sapevo; quindi quando l’altro giorno in galleria ho rallentato di botto (passando da 150 a 120) al cartello che avvertiva che dopo 500 metri c’era l’autovelox è stato del tutto inutile, oltre che ridicolo gesto. Bene.

  8. Saranno bastardi con ‘ste multe? Mettono gli autovelox mica per evitare gli incidenti, solo per spillare soldi. Magari tra qualche anno la Feltrinelli si pentirà di non aver saputo vedere…

  9. Aaaahh, quanto ti capisco.

    Il mio fratellone, che per primo prese la patente, usufruiva dell’auto di famiglia come se fosse la sua personale. Non pagava però nulla, da assicurazione a bollo ecc.., perchè, sosteneva, l’auto non era intestata a lui.

    E a casa mia pure gli davano ragione capisci? :S

  10. Io non guido dal giorno in cui ho preso la patente quindi non mi faccio problemi di qst tipo (anche se la macchina sarebbe una comodità dato ke quel cakkio di 542 non passa mai).

    L’autovelox deve essere segnalato e ben visibile ma non ti cambia una virgola dato ke ora sn satellitari e ti beccano anche nel raggio di 3 km (alcuni anche 5) quindi se corri e rallenti sei fregato ugualmente.

    Preoccupati più di una possibile querela di quel simpaticone di Moccia dato ke lo hai praticamente distrutto e noi ti siamo andati pure dietro, della Cibario non parlo solo per umana pietà!!!

    Alla fin fine poi se vendono ke gliene frega di uno (o un gruppo intero) ke non li sopportano, io detesto moccia e intanto lui mica smette di scrivere xkè io lo odio… (giuro ke se lo incontro x strada lo disintegro, lui e grande puffo).

    Comunque è sempre meglio mantenere una velocità moderata in strada xkè non si sa mai quando un idiota ubriaco può spuntare da una traversa e farti la festa (un mio amico è morto l’anno scorso così, è seguito mio cug qualche mese dopo insieme ad un altro mio amico quindi fidati ne so qualcosa)

    La Feltrinelli??? Dato ciò che pensi del suo pupillo ke gli sta facendo guadagnare miliardi penso non ti scriverà mai, ma la Mondadori chi lo sa…

    Un abbraccio

  11. Narratori si nasce… sei sempre la fine del mondo!!! più di quello che dici a me affascina come lo dici.

    Un abbraccio.

  12. Puoi ricuorare tua sorella… il raddoppiamento dei punti avviene solo entro i due anni e non tre…

    Non sono sicuro del fatto che si possa continuare a modificare l’ubicazione di un autovelox, ammeno che non siano autovelox mobili: le classiche pistole con i vigili che si nascondono dietro ai cartelli.

    Anche io sto attendendo un paio di multe salatuccie… solo che la feltrinelli non mi manderò 250mila euro… e le dovrò pagare di tasca mia

  13. Capa, l’ho accolto con pizzette e patatine e pure 20 euro, che non fanno mai male. Come non è brutta, dai. La Cibrario, sarà anche brava (a fare che? A masticare, forse) simpatica (ma dove?) gentile (da morire) ma è brutta, va detto.

  14. Uhhhh Matto, t’ho passato un commentatore!! Trattamelo bene, ché son gelosa di MRC…

    Comunque, la Cibrario non è brutta in viso, quanto sei crudele!

    Per le multe: ti capisco. Decisamente ti capisco. Ancora non me ne è arrivata nessuna, ma credo che non tarderà.

    Dannati limiti bassi…

  15. Ciao Moira, a me pare che per strada non vi siano cartelli né mobili né fissi. Comunque mia sorella dichiarerà la sua colpevolezza. Quella è stato solo il tentativo disperato di difendersi, ma si è arresa e ha ammesso. Benvenuta nella Stanza!

  16. Ciao sono passata di qui per caso. . .

    Se non sbaglio sulla multa c’è la possibilità di dichiarare chi era il conducente al momento dell’infrazione. Cmq se tua sorella non vuole dichiarare che era lei alla guida in quel momento, puoi sempre dichiararlo tu!

    Dimenticavo un’altra cosa importante, l’autovelox dovrebbe essere sempre segnalato con un cartello (adesso non mi ricordo bene a quanti metri prima deve essere messo) se non è sempre fisso in un posto dovrebbero mettere un cartello di quelli mobili!

    Almeno, questo è quello che dice mio padre. . . e lui di multe ne prende un po! (fa l’autista)

    Moira

  17. franchino, si fa quel che si può (per sottrarsi alla giustizia). Bei tempi quando da giovane scappavo dalla polizia in motorino, in due senza casco, e il mio amico dietro che copriva la targa con lo zaino.

  18. Guarda che la tua macchina la conosco la riconoscerei fra mille. Cioè hai provato tutti gli espedienti possibili per sottrarti alla legge dal cd sul vetro posteriore dove è tuttt’ora alla lacca sulla targa alla modifica dei numeri modificati con il nastro adesivo…. Sei un tarocco

  19. Secondo me eri tu con la parrucca. Non fare il perfetto automobilista, ti ricordo che qualche mese fa TU proprio TU dovevi iniziare a lavorare alle 12.30 sei arrivato al MC alle 12.20 ad un certo punto hai iniziato a sbiancare farfugliavi qualcosa nella confusione si capiva solo mi son dimenticato la divis…ssss…aaa tutto questo mentre risalivi in macchina partivi sgommando, il tempo che io attraversassi il piazzale e Tu eri già di ritorno cioè ci avevi messo 7 min. per andare e tornare secondo me andavi sui 140 km orari su una strada dove il limite era di 50. Corro a telefonare a tua sorella. ahahahAHhahahahahah

  20. mafalduzza, anch’io me lo sono chiesto spesso; se questo bisogno di omologarsi in caratteristiche comuni a tutti i facenti parte di una certa categoria fosse sintomo di poca personalità o no. Ho capito che non è così, credo sia più sintomo di una forza comune, l’essere parte di un gruppo che non è ideologico, ma solo esteriore (così m’ha detto mia sorella). Dark non è una forma di pensiero, soltanto un modo di vestire.

  21. visto che sto diventanto vecchia o forse son già vecchia, questa storia dei dark mi incurioscisce. premetto che io da ragazzetta ero troppo rincoglionita per appartenere a qualsiasi gruppo, in questi giorni mi sono ritrovata a vedere alcuni gruppettoni di dark in giro per la città. che non so se mi fanno ridere o mi fanno senso. ma mi chiedo perchè si vestono così? oppure vedo quei ragazzetti con tutto le frange sparate o i ciuffetti tutti sparati di lato che pare abbiamo attraversato un tornado…non che sia contraria alla eccentricità…ma una eccentricità singola, personale la capisco. non capisco il vestirsi tutti di nero. pettinarsi tutti in un certo modo…scusa eh..nun c’entra con il tuo post, ma visto che te tu c’hai una sorella dark, allora sei più aggiornato di me. baci

  22. elanor, io credo che nella vita ci voglia un po’ di buonsenso in tutto (anche nello stabilire determinare regole e penali). E credo anche che l’invenzione del teletrasporto risolverebbe gran parte dei problemi della nostra società.

  23. dopo aver sterminato la fauna locale e infranto le principali regole del codice stradale, pagare la multa è il minimo!

    personalmente odio chi non rispetta il limite di velocità o, peggio, chi non si ferma mai per permettere ai pedoni di attraversare… (e per evitarli accelera).

    ci vuole anche un pò di buon senso in queste cose, ma all’automobilista medio, giovane e in perenne ritardo non interessa: tanto ci rimettono le vecchiette, i pedoni e i ricci…

    elanor

  24. MRC, che bello, posso continuare a sparlare di lei in libertà, e questo mi fa sentire meglio. Pagherà la multa (chi di dovere, non certo io) e speriamo che non ne arrivino altre; sai com’è, ‘sto mese non è aria di spendere altri soldi.

  25. Per quanto ne so io deve essere ben segnalato e in particolare in città devono fermarti per contestare immediatamente l’nfrazione, ma tanto il codice della strada cambia in continuazione, non é facile informarsi sulle leggi vigenti perchè non si sa a chi fare riferimento, visto che anche nel campo sono confusi, e i ricorsi sono un impiego di tempo e denaro che pochi possono sostenere (trad: visto che in famiglia a quanto pare correte paga la multa e cercate di rallentare, i limiti sono bassi é vero ma col rincoglionimento generale che c’è ultimamente andare piano non guasta). Per quanto riguarda la Cibrario penso che tu possa stare tranquillo, anche se per caso dovesse leggere ciò che pensi di lei credo che gliene fregherebbe ben poco e sicuramente non abbastanza da giustificare qualcosa di più di una leggera alterazione, figuriamoci una querela! E che siamo tutti politici ora in Italia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *