Stronzo di un postino

Io non so se quella dei postini sia una categoria per la totalità composta da stronzi, oppure se a essere stronzo sia soltanto il mio. Fatto sta che la favoletta del postino che suonerebbe sempre due volte si è rivelata una gran cazzata. A Preturo il postino suona, bene che va, mezza volta, e poi va via ad una velocità che Road Runner (Beep Beep) di Willy Coyote gli fa una pippa.
Ieri sono rincasato verso le tre e mezza. E quando le notti non finiscono (all’alba nella via, le porto a casa insieme a me ne faccio melodia, e poi mi trovo a scrivere chilometri di lettere…) vuol dire che c’è qualcosa di magico nella mia vita di adesso. Però la mattina, non dico tutta, ma una buona parte, uno la vuole passare a dormire. È una conseguenza logica, o sbaglio?
Suona il citofono alle nove in punto. I soliti ventotto secondi (pure pochi!)  per svegliarmi e capire cosa succede. Avrò diritto a un attimo per ritrovare i contorni delle cose, o no? Dalla finestrella del bagno riconosco la Panduccia bianca. Impreco inutilmente al soffitto, giusto per sfogarmi tra me e me. Una cosa mia insomma. Alzo la cornetta e dico: “Arrivo”. Riattacco. Scendo le scale in boxer e maglietta del pigiama, con tanto di barchette a vela blu. Apro la porta. Attraverso il giardino in ciabatte. Arrivo al cancelletto. Spariti Panda e postino.
Che palle!
Certo non posso incazzarmi perché suona, quello no. Però – dico – (non ricominciamo con le coppie di fatto ché il discorso ha già rotto. Era semplicemente indicativo presente del verbo dire, prima persona singolare. Io dico.) visto che m’hai svegliato, aspetta due minuti cazzo!
Poco male. Mi volto verso la cassetta per ritirare il talloncino che certamente avrà lasciato. Vuota. Quindi?
Non ho capito. Voleva fare quattro chiacchiere con me? Parlarmi dei suoi problemi di cuore? Raccontarmi delle sue storie passate; della vecchia madre che odia la ragazza perché è convinta che voglia sposare il suo idiota pargolo solo per interesse? Del suo cane che mangia poco? Cosa vuoi da me maledetto postino? La prossima volta abbi almeno il coraggio di aspettarmi.
 
M.
 
Qualche giorno fa mi sono ritrovato per caso ad ascoltare un testimone di Geova. Quando ha detto che è il diavolo tentatore che ci induce a fare sesso prima del matrimonio, mi ha fatto un po’ pena.

54 commenti su “Stronzo di un postino

  1. Princi, bentornata! Sono contento che i miei post ti rallegrino un po’ la giornata. Che gentile il secondo postino. Quando passa ordinagli di andarti a fare la spesa e portare il cane a lavare. Bacio.

  2. Credo di non sapere neppure che faccia abbia il mio postino, e se ce ne sia uno solo.

    In un città grande questo tipo di rapporti umani è inesistente.

    E quindi, anche se il tuo postino è rompiscatole, ti ho invidiato un pò.

  3. guarda, mi mancavano i tuoi post. in sto periodo ho avuto poco tempo per dedicarmi alla lettura dei vari blog, e stamattina mi è venuta voglia di leggervi per seguire gli eventuali cambiamenti. e i tuoi post sono sempre dei bei post.. e penso che siamo gli unici che riescano a farmi ridere di mattina (cosa rara fidati). cmq.. devo dire il vero. io ho due postini (e non ho mai capito il perchè).. uno scappa tipo il tuo, l’altro se non hai voglia di scendere sale fino sul pianerottolo per darti la roba a mano (ma cerco di sfruttarlo il meno possibile). insomma.. non sono tutti stronzi dai.. penso dipenda dalla fretta che hanno. e dalla voglia di star dietro a noi, assonnate persone della mattina.. bacione 🙂

  4. l’altro giorno dormivo da poche ore dopo una sbronza colossale. mi sveglia il testimone di geova che “viene nel nome di “non so chi, immagino dio dato che sono modesti.

    mi sono ritrovato indemoniato ad urlare “non lo faccia mai più” come un pazzo ripetendolo 4 volte.

    poi mi avranno esorcizzato boh

  5. sì, i postini sono una categoria abbastanza strana, anke il mio non aspetta mai + di 5 secondi, così se sono desnuda non faccio in tempo a catapultarmi al citofono con un fazzoletto addosso ke lui se ne è già andato!!! bastardo!!!!

    keira

  6. …Farà piacere un bel mazzo di rose

    e anche il rumore che fa il cellophane

    ma una birra fa gola di più

    in questo giorno appiccicoso di caucciù.

    Sono seduto in cima a un paracarro

    e sto pensando agli affari miei

    tra una moto e l’altra c’è un gran silenzio

    che descriverti non saprei….

    m

  7. Il peccato sta nel nostro cervello!!

    Non c’è niente di male nell’accontentare i “nostri vizi” [cheppòi non sono nemmeno vizi visto che è lecito averli, siamo esseri umani!!]…

    Vabbeh matto ho capito sai? Non c’era bisogno che scrivevi tutto un post per chiedermi di copulare!!

    😀 ma te guarda che furbetto..

    ahuahuahuahuah

  8. Rob, sono frustrati. Che stessero attenti ché io sto raggiungendo un livello di tolleranza mostruoso. Tra poco esploderò, e lo darò in pasto a Iker!

  9. Postini… non che quelli portoghesi siano meglio… qualche giorno fa suonano alla porta, il postino mi recapita il libro di Annalisa, e comincia a sindacare che l’indirizzo sul pacco è sbagliato, ed altre robe che non capisco… ma io dico, l’indirizzo l’hai trovato, no?! Allora perchè devi rompere i coglioni!?

  10. Frazzy, finché non hai scoperto che il postino, follemente attratto da una così gentil donzella, strappava le lettere del tuo findanzato e le sostituiva con le sue. Se mi porta una proposta editoriale di quelle magiche giuro che gli dedico un post, anzi no, un intero blog! 😀

  11. quando ero all’università avevo un fidanzato tedesco e ci mandavamo le lettere.. non le email, le lettere.. Bhè, visto che per me in quel periodo il postino era moooolto importante, l’ho coccolato un pò offendo caffè, latte e biscotti e facendogli sporadici regalini.. insomma.. sii carino con lui! Magari sarà colui che ti porterà una lettera di proposta di contratto con un editore! Sù matto mio! Baci Frazen

  12. A proposito dei testimoni di Geova, un mio amico di solito li fa entrare e li strema con i suoi discorsi filosofici, fino a quando sono loro che non vedono l’ora di andarsene.

  13. Ellyyyyyy! Ma insomma… (capisci bene allora perché ho provato pena?) 😛 E’ così bello l’amore in ogni sua forma, anche in quella carnale, completamento ad un sentimento meraviglioso. Ma quale diavolo e quale peccato. Il peccato sono i preti che violentano i bambini. I preti che vanno con le donne e le mettono incinta. I peccati sono altri. E lasciamo stare Satana, non scomodiamolo in faccende ridicole ché lui ha ben altro da fare! Buon pranzo Elly! 😀

  14. ahahahahahahah oddio oddio …

    ‘petta che mi ricompongo…

    Allura… per tua info, mio caro amicomatto, i postini li selezionano. Scelgono i più stronzi e i più coglioni. Poi ci sono quelli che preferiscono essere rincorsi dal cane … [sai fa un certo effetto…] eppòi ci sono quelli che si appendono al citofono e non si schiodano più… senza parlare inoltre di quelli che non sanno come si chiamano e che lavoro fanno… ma va beh… portiamo pazienza và! Non si sa mai, nella vita… 😉

    Per quanto riguarda il testimone di Genova…cioè di…Geova, ehm… secondo la sua teoria allora io sarei la figlia di Lucifero? o.o

    Ma che discorsi sono questi!?

  15. Amelia ho contattato le poste. Ho chiesto se possono costringere il mio postino a passare alle tre di notte in punto. Hanno risposto di sì. Sai, il cliente ha sempre ragione. 😀

  16. e ma pure te,però…azzo fai la mattina?? Passala aspettando che il postino passi,no??Cosi non ti coglie impreparato..e levati quella maglietta con le vele che nun te se pò guardà -.-”

  17. I postini non sono molto simpatici di regola allora. Il mio è scorbutico in una maniera indecente. Sempre col grugno, sempre incazzato, sempre scorbutico. Quando si deve firmare ce lo giochiamo a sasso carta forbice chi deve uscire. Inoltre è scientificamente provato che posso uscire in mutande, in pigiama, in burka, in abito sexy e zinne di fuori che per lui è uguale: la sua espressione truce non cambia. Quando va in ferie il villaggio fa la ola al sostituto. Mia mamma poi due anni fa a Natale ha provato a regalargli un panettone per vedere se riusciva ad addolcirlo. Lui s’è preso il panettone ovviamente ma non è cambiato.

    Cavoli… a momenti ci scrivo un post sul postino (o il gioco di parole!) nel commento…

    🙂

    Luna

  18. E considerati fortunato!!!!

    La maggior parte delle volte dopo una folle discesa per le scale, trovo quel maledettissimo fogliettino giallo che poi ti costringe a inenarrabili file davanti lo sportello postale!

    Comunque io ho risolto! Fionda e uova marce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.