Troviamo una famiglia alla piccola Diletta

micina_005C’è un appello urgente da fare (mi sento un po’ la Sciarelli di Chi l’ha visto, ma fate attenzione perché questa è una cosa seria, non che Chi l’ha visto non lo sia, per carità) e allora, visto che siete tanti a entrare ogni giorno nella Stanza, se per una volta, invece di parlare di stronzate, come ci piace tanto, possiamo aiutare qualcuno, ben venga. Mi ha scritto Elena, una ragazza aquilana che ha trovato per strada una micina sotto la pioggia, infreddolita e un po’ terrorizzata, che per ora si chiama Diletta. È dolcissima, dovrebbe avere sui 3 mesi, è stata sverminata, mangia da sola, e usa la lettiera. Elena non può tenerla perché ne ha già 3 in casa e un figlio allergico. Mi sono impegnato ad aiutarla a trovare una famiglia che le voglia bene. Sto spargendo la voce a L’Aquila, stasera lo dirò al lavoro e lascerò questo post in vista per un paio di giorni, nella speranza che qualcuno che mi legge e che non ha proprio la residenza islandese, decida di dare un’occhiata a Diletta e magari adottarla.

Intanto quella che vedete è una sua foto.

Chi volesse avere qualunque informazione o vederla live, può contattarmi nei modi che preferisce: commentando il post, oppure scrivendomi a matteo1077@gmail.com oppure può chiedere direttamente a Elena tramite PVT, che vi saprà dire certamente di più. Anche se non siete aquilani voi chiedete, dite, fate, diffondete, mi raccomando. Io lo so che posso contare su di voi, perché i lettori della Stanza sanno essere grandi, e Moccia se li sogna lettori così. È vero o no?!

38 commenti su “Troviamo una famiglia alla piccola Diletta

  1. Caro Matteo, ho portato Diletta a Roma, dove mi è stata richiesta da una coppia che aveva letto l’appello su Subito. Credo che starà bene, voglio sperarlo. Mi manca da morire. Avrei voluto un’adozione più vicina per poter continuare a vederla, ma in questa città i gattini si buttano in mezzo alla strada con un sacchetto infilato in testa. Città maledetta. A oi giovani, auguro di poter fuggire lontano. Grazie per questo tuo post. Ciao.

  2. Speriamo che la micia trovi casa.

    Ho visto che uscirà un tuo nuovo libro, complimenti, o congratulazioni, cosa si dice in questi casi? Peccato che manchi parecchio tempo, fossi in te non starei più nella pelle!

  3. cmq ho chiesto alla mia amica di spargere la voce a l’aquila. io purtroppo non posso perchè sono via 12 ore al giorno e non mi va di lasciare un povero animaletto da solo per tutto quel tempo, sarebbe una cattiveria.

  4. uh…beh, non so quanto possa essere utile alla causa, ma proverò anche io a spargere la voce..(anche se Torino-L’aquila non è proprio come fare due passi =.= maledette distanze!

  5. Pultroppo non posso, mia sorella è allergica, ma posso far girare la voce sia qui in puglia da me che ad un po’ di amici a Pescara.

    Sempre che a diletta non dispiacciano i pugliesi o i pescaresi.

    Pultroppo di più non si puote.

    Sei grande matto!

    divertitevi

  6. ohhhh!!!belliccimaaaa!!!se non fosse per mamma che non vuole gatti in casa,la prenderei io!!!comunque la prossima volta che vengo al mc e ti vedo,mi faccio riconoscere salutandoti…anche se starai andando di secchio in secchio…XD by ily

  7. Io ne ho tre e forse ne accudirò un quarto, trovato per la strada da poco, da persone che conosco e che han chiesto a me se potevo fare qualcosa.

    E’ molto bello che tu metta un post-appello. Sono sicura che andrà a buon fine e che la micia troverà chi la vorrà con se.

    : )

Rispondi a pyperita Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.