Aiuto, brucio!

In due giorni mi sono bruciato, o ho bruciato, o mi sono bruciato bruciando, o ho bruciato bruciandomi, le seguenti volte. Ieri a chiusura quando, alla solita domanda: c’è qualche vasca d’olio da cambiare? che prevede solitamente (che ahimè non vuol dire sempre) come risposta: no. oppure se sei un po’ sfortunato: sì, una. e se proprio ti dice male male: sì due. mi è stato risposto: sì tutte tranne i nuggets e le alette, che vuol dire un totale di 8-2=6 (giusto?) vasche d’olio da pulire, trasportare l’olio vecchio fino alla casetta di legno fuori, e svuotarlo negli appositi contenitori, e riempirle con olio nuovo. Alla notizia ho avuto giusto una ventina di minuti di mancamenti convulsi, nei quali ero arrivato quasi a convincermi di licenziarmi, poi mi sono messo al lavoro. Dopo la prima vasca già avevo i conati di vomito. Immaginatevi il fritto strafritto e rifritto delle patatine, ad esempio. Quella (non troppo) gradevole panatura ristagnante che intasa il filtro, e nel corso dei giorni forma uno strato spesso 5 centimetri, finché a qualcuno tocca cambiarlo (che culo!). Dio quanto puzza! Anzi, come dice Franco che lavora con me: non puzza, è qualcosa di più! Faccio calare l’olio vecchio in un secchio che, usato ormai da immemore tempo, si sta deformando pericolosamente, e prego che non decida di arrendersi proprio mentre sono io che lo tengo, considerato anche che il contenuto è qualcosa come 20 litri d’olio a 90 gradi. Poi è il momento di pulire le vasche; armato di guanti ignifughi (‘sto cazzo!) e palettina d’acciaio, raschio la superficie quasi incandescente, al punto che basta un lieve sfioramento per ritrovarsi un tribale marchiato a fuoco sull’avambraccio. Il mio rappresenta una margherita stilizzata. E poi l’olio pulito, 15 cartoni (sì, l’olio arriva in cartoni, all’inizio faceva specie anche a me) per 6 vasche. Tutto questo in una mezzoretta, al massimo. Quindi, riassumendo, contiamo almeno cinque bruciature. Poi oggi a pranzo ho fatto bruciare la parmigiana nel forno. La poverina doveva solo scaldarsi per dilettare il mio esigente palato, e forte fu la distrazione che mi vedeva chattare su MSN (non mi chiedete il contatto ché non ve lo do, non per cattiveria, ma per due motivi: uno non ci sto mai, due quando ci sto mi arriva un assalto di inquantificabili conversazioni contemporaneamente, tanto numeroso da costringermi a rispondere a caso finché reggo, e a bloccarne la maggior parte quando non reggo più) da accendermi il ricordo del gustoso primo piatto troppo tardi perché gustoso rimanesse. E quindi, come direbbe Dalida: ciao parmigiana, ciao parmigiana, ciao parmigiana, ciao! Quando ancora una flebile speranza di salvarla nuotava nel mio cuore disperato, afferro, animato da intenzioni propositive, la prima cosa che capita, e cioè un panno da cucina appeso alla parete, solo che il maledetto mi scivola nel forno e s’incastra a contatto con la resistenza, e comincia a produrre una sparata di fumo che neanche quando scelgono un nuovo Papa. Così infilo la mano nel tentativo di recuperare il panno quasi incenerito ormai, e mi brucio esclamando: “Cazzo!” che ci sta sempre bene.
Per farvela breve, poi c’ho tirato l’acqua e il forno ora non s’accende più. Se la vedrà mia madre quando tornerà.
“Io? Ma se io neanche l’ho usato, il forno!”
Vi ricordo che domani inizia ufficialmente il Trash week end (9), quindi forza con le segnalazioni ché con l’Estate i nostri VIP si scatenano. Stasera di nuovo chiusura. Se mi ricapitano i filtraggi trasformo il Mc Donald’s nel set del Gladiatore. Voi fate i bravi bambini e… lontani dalle fonti di calore, please!

32 commenti su “Aiuto, brucio!

  1. kartina, io l’ho sempre detto che poteva essere una buona soluzione quella dell’Arbre Magique a mollo nell’olio, ma dicono che è tossico. Mbe!? Mica le devo mangiare io le patatine! O_o

  2. Ma è stupendo il quadretto disegnato

    Oh santa paletta…andiamo a spruzzare un pò di profumo.

    U.U

    La puzza di patatine è tremenda, la puzza di Fritto è vomitevole.

    Ti si impregnano anche le mutande.

    Ma come si fa?

    O.O il germe del male è giallo e scivoloso!

  3. Ma LOL.. In genere io mi brocio le dita in 3 modi:

    1) con l’accendino mentre la mattina alle 6.30 provo ad accendere il fornello per il caffè

    2) con il fornello alle 6.30 dopo averlo acceso con l’accendino

    3) con le gocce del caffè alle 6.32 mentre lo porto in tavola per cercare di berlo..

    Direi che dopo sono sveglia..

  4. Ihihihih… vado raramente dal parrucchiere!

    Oggi ho preso il tuo libro, da C. Stasera inizio la triplice lettura. Ovvero ho tre libri da iniziare. No, tranquillo, ci riesco. Mi piace leggere più cose. Mi corico e, secondo l’umore, scelgo.

    Ciao.

  5. elena, Dalida cantava Ciao amore ciao! Il Trash week end è la rubrica del week end della Stanza. Ogni saabato/domenica a seconda di quando lo scrivo, insomma, ci divertiamo a parlare di trash, le news più tristi che vedono protagonisti VIP non solo italiani. Leggiti qualche trash week end vecchio e capirai. E se ne hai qualcuna puoi segnalarmela che la mettiamo nel prossimo.

  6. carissssssssssssimo matto!!! da lunedi sarò super impegnata e super latitante….sono impegnata con la parrocchia…per cui ti lascio i miei saluti e la certezza cjhe quando torno il 5 agosto leggero tutti i tuoi post….qlli che ahimè avrò lasciato in sospeso!!!

    prima di salutarti e darti un grosso bacio virtuale ti lascio delle chicce per il trash week!

    jennifer lopez non si sente una buona madre. suo marito le avrebbe consigliato di stare un po lontana dai gemelli max ed emme!

    lamie lee curtis avrebbe confessato droghe per paura della solitudine e chirurgia estetica perche non si reputava abbastanza bella!

    william, figlio di lady d, dovrebbe fidanzarsi con kate middletoin il prossimo natale e sposarsi entro il 2009. lo ipotizza un noto giornale inglese…

    beati sti vip che non hanno un cazzo da pensare!!!!!!

    baci e baci e baci e baci e baci——-ci risentiamo al mio ritormno!!!

  7. Sabry, non dire così se no Novella2000 mi fa causa. Naturalmente se hai qualche trash news fai ancora in tempo ad inviarmela. Altro che Novella2000, qua il Trash week end lo fate voi! 😀

  8. Ti lascio il bacio del buon giorno.

    Cola di latte e sa di caffè.

    Mi passi una sigaretta?

    Cmq già ti amo..e ancora non ho letto il post..domani il sentimento crescerà.

    Meoooww

  9. Per le scottatture ci devi mettere la chiara d’uovo sbattuta con un cucchiaio di camomilla, fa miracoli, tel odice una che si è presa un ustione di 2° grado stando al sole senza crema solare….evitare commenti….Attendo con impazienza il trash week end… non compro nemmeno + novella 2000

    sabry

  10. Mattooooo sulle scottature devi metterci sopra subito il dentifricio!

    Lo so, brucia che è un piacere (?? ebbene sì..anche il dolore porta all’orgasmo!) ma ti assicuro che non lascia né rossori, né cicatrici, né segni! 🙂

    P.s: riguardo il tuo post precedente.. io il tuo link, come quello delle persone di cui realmente mi piace leggere, lo so a memoria!

  11. Jakumal, allora stasera, quando non mi vede nessuno, verso una tanichetta di quell’olio nella macchina del manager. Se non esplode faccio il pieno alla mia, e poi diffondo la notizia!

  12. Io già non ci vado quasi più…tranne il caso in cui sia troppo lontano il Burger king ^^

    Ma quell’olio non potreste utilizzarlo per allugare la benzina? 😐

    (ps. se lo fate e funziona ricordate che l’idea è coperta da copyright, se non funziona che passi pure per vostra) 😛

  13. Giuro, dopo la tua descrizione ho deciso che non andrò mai più a mangiare da Mc Donald’s, per solidarietà. Cioè, almeno non mangerò niente che sia fritto, facciamo così! =)

Rispondi a LaCapa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.