Verso Supermarket24

Ieri sono tornato dal lavoro alle 23 e qualche minuto, e sono stato fino alle 3 e un quarto a rileggere il file editato del nuovo libro. La casa editrice ha fatto un lavoro fantastico di perfezionamento senza stravolgere il mio stile. È una strana sensazione quella di rileggere il proprio libro e pensare che è tutto perfetto. Un misto tra felicità, soddisfazione e paura, di non riuscire più a scriverne un altro così. Ed è principalmente da questo che deriva la felicità, dall’averne scritto uno così, appunto.  Non potete immaginare quanto lavoro ci sia dietro un libro, quanta attenzione ai minimi dettagli. La punteggiatura, l’impaginazione, la scelta della copertina, della carta, del font, della quarta di copertina. Quante persone contemporaneamente lavorano alla perfetta riuscita. Io mi sento onorato, e grato a ognuno di loro. Parlo di un ambiente serio, chiaramente, non di tutte le stamperie che clandestinamente si fanno chiamare editori nelle quali il direttore è anche l’editor, e quello che risponde al telefono, e quello che stampa le copie con la sua macchina fotocopiatrice, e partorisce un libro al minuto (realizzato malissimo, tra l’altro) neanche fosse una scoreggia, pagato a caro prezzo da chi è ancora troppo illuso. Un autore non dovrebbe pagare mai, dovrebbe essere pagato per pubblicare l’opera del suo ingegno, se di ingegno si tratta, ma questo è un altro discorso. Io non ho mai pagato, e la mia è una battaglia a favore dell’estinzione di questi personaggi loschi e criminali.
Ora siamo alla fase di impaginazione e revisione del testo; insomma un altro po’ di pazienza e Supermarket24 arriva nelle librerie, bello come il sole.
Da quel momento avrò tanto bisogno di voi, perché è là che inizia la sfida col mondo.
Intanto vorrei ringraziarvi perché continuate ad acquistare Non farmi male e avete permesso che anche la seconda edizione arrivasse agli sgoccioli. Un altro traguardo inaspettato, veramente. Grazie a chi l’ha acquistato dal sito dell’editore, e grazie a chi lo sta cercando e ottenendo in libreria (ho sentito il distributore che prenderà altre copie prima di Natale). Sarà presto fuori la terza edizione e ripartiremo con una presentazione a gennaio, non so ancora bene dove. Vi tengo informati. Voi continuate così, a parlarne in giro, a suggerirlo. Se l’avete letto e vi è piaciuto magari regalatelo per Natale. Ogni piccolo gesto è una goccia di mare. E il mio mare è un sogno che vola grazie a tutti voi, e al bene e alla stima che dimostrate ad un povero Matto.
Dal 14 al 18 maggio a Torino ci sarà la consueta Fiera del Libro. Da un paio di anni ci provo senza convinzione, ma quest’anno giuro che ci vado, anche perché ci saranno entrambi i miei libri e spero di poter organizzare qualcosina per parlarne. Intanto ieri sono riuscito nella titanica impresa (sabato non potrò rivedermi per la sesta volta Titanic e questo mi rende un uomo disperato) di apporre la X e accaparrarmi quella settimana sull’immenso tabellone delle ferie che pare quello di una partita di battaglia navale in cui è quasi tutto colpito e affondato. Ho dovuto tramortire una piccola collega gracile che stava per succhiar via proprio quei giorni prima di me, e l’ho fatto con una gomitata seguita dall’ingerimento forzato di una confezione di Valium in pastiglie. Ora riposa in pace. Se si sveglierà potrà scegliere una nuova settimana, in tutta serenità. Per chi ci sarà, ci vediamo a Torino.
Che altro? Ah, sì. Ho stabilito nuovi obiettivi. I miei (soliti) buoni propositi a scadenza trimestrale. Magari fra 3 mesi vi dico quali erano e se sono stato bravo a portarli a termine. Perché io la vita la vivo così, come un contratto a tempo determinato, 3 mesi per 3 mesi.
"Quando esce il nuovo libro?" "Tra un paio di mesi" "Veramente?" "Sì!" "Ma nelle librerie?" "No, nelle peggiori salumerie di Caracas."

51 commenti su “Verso Supermarket24

  1. Matteuzzo, non vedo l’ora di leggere il tuo nuovo libro. Per quanto riguarda Torino, spero tanto di poter andare anche io alla Fiera del libro: che bello, potrò finalmente vederti di persona! 🙂

  2. vito, anch’io sono contento di conoscere l’autore del mitico Condominio reale. Su facebook, non lo so se ci sto. Non mi ricordo se mi sono iscritto una volta, e non mi ricordo se quella volta mi sono o no cancellato. Quel che è certo è che non l’ho mai usato, quindi per sicurezza non farti amico nessuno.

  3. Grande Matteo!

    Son contento che il traguardo sia vicino! 🙂

    E sono contento soprattutto per altri due motivi:

    1) siamo autori della stessa casa editrice

    2) a Torino ci becchiamo finalmente di persona, alla fiera e fuori perché ti porto in giro nella sfavillante torino primaverile a bere e a mangiare come si deve! 🙂

    Vedrai che la fiera ti divertirà un casino…

    Bravo per tutto!

    un saluto

    Vito

  4. Ciao Matteo grazie per le belle parole che hai speso per me. Ti auguro davvero tanta felicità con il tuo nuovo romanzo, con la speranza che il nuovo anno sia il tuo anno.

    Un abbraccio Chris

  5. Scusa, ma io a Caracas, come ci vado? L’altro l’ho preso in… piazza dei Gesuiti, ora mi tocca fare ‘sto viaggetto da niente. Vabbè, facciamo così, tienimi una copia al Mc. Passerò a prenderlo così mi farai la dedica su entrambi.

    Sei grande, dai. Riqualifichi ‘sta città che non vuol muoversi.

  6. 29, apprezzo e capisco lo sforzo disumano che stai facendo per me, e voglio aiutarti. Se clicchi sull’immagine di copertina e lo ordini dal sito dell’editore ti arriva a casa in 4 giorni lavorativi e, se ti scoccia usare carte di credito, col contrassegno paghi direttamente al corriere quando te lo porta. Tra l’altro in questo periodo l’editore ha bloccato le spese di spedizione a un euro, quindi è facile facile. Quando uscirà, Milano sarà piena di Supermarket24. 😛

  7. sono MESI che cerco non farmi male e non se ne trova uno a pagarlo oro, tralaltro mi sono tentato anche la fnac a milano…e neanche lì si trova… Matto sei introvabile!!!!! spero di essere più fortunato con il prossimo!

  8. Allora ci vediamo a Torino, sai com’è? Verrà presentato anche il libro di mamma… mi farò il compleanno lì XD Voglio proprio vedere cosa mi presenterai stavolta e se è meglio di “Non farmi male” allora puoi star tranquillo che sarò una delle prime ad averlo per le mani… per quanto riguada la trafila della pubblicazione comunque mi sto facendo una certa esperienza, mamma è tutta presa, ma ancora non ci crede… e non ci crederà finchè non lo avrà per le mani mi sa… cmq complimenti ancora per la nuova uscita e ci vediamo a Torino XD

    P.S. se dovessi passare da Roma fatti sentire XD

  9. Bravo, ben fatto! Complimenti davvero, devi essere molto fiero di te.

    Da semplice lettrice quale sono, non mi sono mai addentrata nei meccanismi che stanno dietro alla scrittura e pubblicazione di un libro, ma mi hanno sempre affascinato (il fatto che abbia cosi’ tanti amici che scrivono per passione e/o lavorano in campo editoriale forse lo dimostra).

    Spero che in qualche libreria di Bologna si trovi, cosi’ me lo procuro… Nel mio borgo natio sono un po’ sforniti ed in Lussemburgo neanche a parlarne, purtroppo.

  10. complimenti. credo che sia una sensazione incredibile sentirsi fieri di quella che abbiamo realizzato con la nostra fatica. una sensazione a cui io aspiro costantemente, ma senza successo. baci

  11. tania, diciamo bene. Tu Non farmi male l’hai vinto in quel famoso concorso che tempo fa avevo indetto. No perché se no qualcuno poi mi dice che io mi metto a regale il mio libro in giro. Spero che Supermarket24 ti piaccia anche di più.

  12. ciao, ti faccio già i complimenti per il libro! A me Non fermi male è piaciuto molto (grazie ancora per avermelo regalato!), per cui andrò di sicuro in libreria a prendere Supermarket24! Tienici aggiornati su Torino, che è a meno di un’ora da qua e se riesco passo a conoscerti!

    Ciao, Tania

  13. uffa ma scusa a caracas ci sono stato a marzo non posso tornarci per andare in salumeria… ma magari se mi dici che vai a torino vengo pure io… anche se non è una città che amo particolarmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *